Il progetto

_MG_2777.jpg

Il progetto ARTExhibition intende esplorare i legami fra l’arte e la creatività contemporanea sarda e la cultura identitaria dell’isola. In particolare, in che modo artisti, ma anche designer e artigiani d’eccellenza, hanno metabolizzato quel poderoso patrimonio di storia, tradizioni, beni culturali, ambientali, archeologici che la Sardegna rappresenta e da cui è rappresentata, nel suo peculiare essere “quasi un continente”. La finalità è ridisegnare un metalinguaggio identitario avulso da luoghi comuni e folcloristici, riconducibile al patrimonio immateriale simbolico della nostra Isola.

Il progetto ARTExhibition si propone di esplorare i legami fra le espressioni culturali identitarie della Sardegna, il suo patrimonio archeologico, storico, ambientale e l’arte contemporanea, con una serie web e un cortometraggio che avranno il compito di promuovere il progetto, attrarre, coinvolgere e informare non solo chi interessato allo specifico ambito (arte e beni culturali), ma un pubblico ampio ed eterogeneo. Si vuole tracciare una differente mappa identitaria dell’arte e della creatività contemporanea in Sardegna, un percorso che parli, non in maniera scontata e didascalica, ma andando oltre gli stereotipi, del senso di appartenenza a questa terra. Che conosce oggi tante declinazioni diverse: a noi interessano quelle che, nel varcare confini oltremare, si rendono riconoscibili come esperienze sarde. O che, altresì, richiamino dall’esterno a produrre cultura valorizzando la nostra cultura. La nostra identità e la nostra isola non sono più, se mai lo fossero state, un ”Non Luogo” isolato o isolazionista, perché la Sardegna è luogo e racconto del cuore e della mente per ognuno di noi. In quanto ognuno di noi Sardi vive oggi pienamente nel presente, con i piedi ben saldi sulla propria terra ma lo sguardo teso verso il mondo. Mondo di cui siamo perfettamente in grado di cogliere il respiro aperto e internazionale della contemporaneità. Per questo motivo crediamo che la nostra Isola abbia, oggi più che mai, profondo bisogno di nuovi linguaggi di rappresentazione della propria identità. Pensiamo che questo progetto sia un primo passo per introdurne alcuni. 

_MG_2950.jpg

Il progetto si configura con l’ideazione e la realizzazione di:

- una serie web di 12 episodi della durata di 8’ ciascuno, strutturata come una fiction, con inserti documentali costituiti dal racconto in prima persona, da parte di artisti e altri professionisti selezionati, alle due protagoniste, Manon e Janet. Queste, diverse per sensibilità e attitudini, sono in competizione per l'affidamento di un importante incarico editoriale. La contrapposizione caratteriale delle due, il diverso
approccio mostrato, in un primo momento, nel viaggio attraverso la Sardegna (viaggio come codice narrativo archetipico), andrà stemperandosi, a dimostrazione di come dal confronto e dallo scambio di conoscenze possa migliorare il proprio rapporto con gli altri, “ricucendo il mondo”, per parafrasare Maria Lai, sviluppando un approccio inclusivo, nell’ideale tensione a un nuovo umanesimo;
La serie girata in inglese, italiano e sardo, sarà sottotitolata in Italiano, Inglese, Francese, Tedesco e Spagnolo.

- un cortometraggio, espressione dei valori e sintesi degli argomenti della serie, al fine di promuoverla attraverso il circuito dei festival cinematografici;

- un portale web di distribuzione dei contenuti e una mobile-app geo-referenziata e con funzioni in realtà aumentata, multilingua (le stesse dei sottotitoli), in grado di diventare canali divulgativi e distributivi dei contenuti audio video.

_MG_2577.jpg

Related Articles